A Monreale sorgerà un centro per la lotta ai cambiamenti climatici

"Il centro - si legge in una nota - potrebbe rappresentare un ottimo volano per lo sviluppo del territorio"

0

A Monreale potrebbe nascere un centro per la lotta ai cambiamenti climatici, la tutela della biodiversità, centro di educazione ambientale al Santuario di Tagliavia.

Il Comune di Monreale ha già concesso il patrocinio gratuito per il primo Accordo di Foresta nei terreni del santuario della Madonna di Tagliavia. L’iniziativa nata dalla volontà dell’Arcivescovo di Monreale Monsignor Pennisi a seguito della promulgazione della Enciclica “Laudato Si” di Papa Francesco e con la consapevolezza che la Chiesa debba guidare l’esempio nella lotta ai cambiamenti climatici.

L’obiettivo è di portare avanti azioni dirette e progetti pilota, investendo il Rettore Padre Giovanni dell’Immacolata, fondatore della Famiglia Mariana “Le Cinque Pietre” e il Consiglio degli Affari Economici del Santuario. “Il centro – si legge in una nota – potrebbe rappresentare un ottimo volano per lo sviluppo del territorio circostante attraverso forme di economia circolare, non solo mediante piantumazione di specie arboree, ma per interventi tecnologici che consentiranno di catturare l’80 per cento in più di CO2, rispetto agli interventi messi in atto fino ad ora, con la realizzazione di un sink bioclimatico. Nel rispetto delle strutture architettoniche e storiche, gli immobili che fanno parte del complesso del Santuario di Tagliavia saranno quindi riqualificati al fine di dare vita a una “Smart Community” che attraverso l’uso di energia da fonti rinnovabili e di nuove tecnologie sia da esempio per una riqualificazione territoriale che riporti l’uomo a stili di vita più consoni alla tutela dell’ambiente, migliorandone al contempo la qualità”.

Soggetti Promotori dell’iniziativa sono l’Azienda Santuario Maria Santissima del Rosario di Tagliavia, l’Istituto per gli Studi di Ecologia Umana nel Mediterraneo e l’Organismo di Ricerca iscritto ad Anagrafe Nazionale Ricerche.

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.