Numeri da zona gialla a Monreale, lunedì si tornerà a scuola in presenza

0

MONREALE – Dopo l’ordinanza straordinaria del sindaco Arcidiacono, che aveva preventivamente chiuso le scuole in presenza per ogni ordine e grado nel comune normanno, adesso è arrivata l’ufficialità, si torna in presenza da lunedì.

Una scelta che non farà sicuramente piacere a moltissimi ragazzi, la dad viene considerata da molti di loro più comoda e sicura in un periodo in cui i contagi sono molto alti.

Pochi minuti fa il sindaco Arcidiacono ha avvertito la popolazione, com’è suo solito fare tramite un post su Facebook, in modo da raggiungere più persone possibili.

“Stante alla certificazione ASP, ricevuta dopo l’ordinanza, Monreale rientra tra le città classificate in fascia GIALLA (non sono previste specifiche misure restrittive). I dati pervenuti sembrano confortanti, si torna a scuola in presenza da lunedì con il fermo convincimento che essa sia il più importante crocevia culturale nella vita di ogni ragazzo. Ovviamente ognuno nutre timori e non poche perplessità, sensazioni a noi ormai congiunte.
Siate prudenti, è l’unico modo di proteggere la propria libertà”.
Una scelta, quella di riaprire le scuole che desta molta preoccupazione a molti genitori monrealesi, ancora certi che mandare il proprio figlio a scuola possa essere pericoloso.

 Monreale è veramente da zona gialla?

Ormai è più che appurato che la città normanna è classificata in una fascia da zona gialla, potremmo definirla quindi “intermedia”, ma è realmente così?
Dati alla mano sull’andamento epidemiologico, la cittadina costruita ai piedi del Monte Caputo è una delle migliori in tutta la provincia di Palermo. Prendendo in considerazioni dati come l’estensione territoriale, e la densità abitativa, possiamo tranquillamente affermare che Monreale è una delle città più sicure. L’anno scorso, quando ancora i vaccini sembravano un’utopia, piangevamo i Morti per covid. Adesso invece, con le vaccinazioni all’80% nel comune normanno registra un 98% di positivi covid con una lieve influenza, e pochissime persone – no vax – ricoverate.

Rispondi