A Monreale 55mila euro dal Ministero della Cultura per la lettura accessibile

Il Comune tra i vincitori del bando "Lettura per Tutti 2023" per progetti dedicati a persone con difficoltà di lettura o disabilità

0

MONREALE – Il Comune di Monreale è tra i 6 comuni, in tutta Italia, ad aggiudicarsi le risorse messe a disposizione dal bando “Lettura per Tutti 2023”, promosso dal Cepell, Centro per il Libro e la Lettura, istituto autonomo del Ministero della Cultura, direzione generale biblioteche e diritto d’autore.

Lo rende noto il sindaco Alberto Arcidiacono che ha presentato la proposta progettuale dal titolo “Book4All”, redatta dall’Ufficio Speciale di Progettazione del Comune di Monreale, in collaborazione con lo sportello “Ufficio Europa” attivo nell’Ente e in partenariato con le associazioni del territorio.

Il progetto prevede un insieme di attività volte a promuovere e favorire l’adattamento del contesto alle esigenze delle persone con difficoltà di lettura o con disabilità fisiche/sensoriali, favorendo il loro accesso alla lettura, alla cultura e all’informazione.

La graduatoria finale di merito, pubblicata nei giorni scorsi, ha assegnato un contributo di 55.500,00 euro che servirà a portare avanti un anno di attività. Si prevede il coinvolgimento di giovani (bambini e adolescenti) e adulti con difficoltà di lettura (non vedenti, ipovedenti, con minorazioni visive, persone con disturbi evolutivi specifici dell’apprendimento o con disabilità), proponendo loro diversificate attività.

Grazie a questo finanziamento sarà possibile implementare con nuovi servizi e laboratori la Biblioteca comunale, per soddisfare le esigenze del target di progetto e fare (ri)scoprire il piacere della lettura.

Inoltre sarà possibile rendere la biblioteca e i materiali disponibili più accessibili e fruibili da parte degli utenti (testi, piattaforme digitali per la fruizione di e-book o audiolibri, software, applicazioni e strumenti utili, ad es. ausili tiflologici, mp3, display, etc.).

Sono previsti inoltre momenti di formazione rivolti al personale comunale e ai volontari su temi specifici quali i disturbi del linguaggio e dell’apprendimento e i bisogni educativi speciali, la CAA – Comunicazione Alternativa Aumentativa e le nuove tecnologie e modalità alternative di lettura, per un’azione di informazione e sensibilizzazione e per offrire un servizio più efficace, accogliente e funzionale alla promozione della lettura ad un’utenza più ampia.

“Nel solco tracciato con l’adesione al “Patto per la Lettura”, esprimiamo grande soddisfazione – dichiarano gli assessori Lo Verso e Sardisco – per il risultato raggiunto oggi, che vede il Comune di Monreale destinatario di importanti risorse, da parte del Ministero della Cultura, da mettere a disposizione di giovani e disabili della nostra cittadina, consentendo loro di riappropriarsi del mondo della lettura e dell’informazione. Un grazie ai nostri uffici e alle associazioni del territorio per aver lavorato alacremente per raggiungere questo obiettivo.”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.