Oltre 3 milioni per le case popolari di Monreale

0

MONREALE – Per le case popolari di Monreale di Via Santa Liberata e di via Capo Piano Santa Rosalia due progetti del valore di 3 milioni di euro.

“Ringrazio sentitamente il Commissario straordinario dell’Istituto Autonomo per le Case Popolari della Provincia di Palermo, Fabrizio Pandolfo per la straordinaria attenzione che ha riservato alla Città di Monreale. Dopo i sopralluoghi effettuati nei mesi scorsi nelle aree di edilizia economica e popolare di via Capo Piano Santa Rosalia, che necessitavano interventi strutturali e di efficientamento energetico ha fatto predisporre tre progetti esecutivi e immediatamente cantierabili per realizzare gli interventi necessari”. A dichiararlo è il Deputato Regionale di Forza Italia Mario Caputo che ha seguito i lavori progettuali d’intesa con il Commissario straordinario Pandolfo e con gli uffici dell’Assessorato regionale alle Infrastrutture diretto da Marco Falcone.

“Dopo mesi di progettazione – ha aggiunto Mario Caputo – due progetti per le aree di edilizia popolare di Capo Piano Santa Rosalia per un totale complessivo di oltre 2 milioni di euro e, un ulteriore progetto per oltre 1 milione di euro riguardante la area di edilizia popolare di Santa Liberata, immediatamente cantierabili, sono stati inviati al Ministero per la valutazione di fattibilità e per essere inseriti nei programmi di finanziamento a valere sui fondi del Pnnr”.

“Questi programmi denotano una grande attenzione verso la Città di Monreale che nel piano d’interventi su scala provinciale è presente con ben 3 interventi. Lavori – ha continuato Mario Caputo – di carattere straordinario che consentiranno di realizzare interventi strutturali, di messa in sicurezza degli interi edifici e di opere di efficientamento energetico e di riqualificazione spazi esterni. Continuerò a seguire con la collaborazione della Deputazione nazionale di Forza Italia l’iter programmatico affinché i progetti siano pronti per le gare. Monreale – ha concluso Mario Caputo – viene così inserita in vasto intervento di rilancio edilizio in zone importanti per il territorio”.

Rispondi