Giornata contro la violenza sulle donne, Monreale in prima linea

Il Comune promuove iniziative con le scuole e le forze dell'ordine per sensibilizzare i giovani

0

Monreale – È iniziata con un raduno degli studenti delle scuole di Monreale la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, che ha visto una serie di iniziative organizzate dal Comune di Monreale.

Dopo il saluto e l’intervento del sindaco Alberto Arcidiacono e dell’assessore Letizia Sardisco è seguita la posa di un fascio di fiori nella Panchina Rossa dedicata a tutte le vittime di femminicidio, da parte dell’alunna dell’Istituto Veneziano, Roberta Messina, e un momento musicale a cura del giovane trombettista Giacomo Sciortino. Successivamente i ragazzi e i docenti si sono spostati con le autorità presso la Sala Novelli del Complesso Monumentale Guglielmo II, dove è stata inaugurata la mostra fotografica sul tema della violenza contro le donne di Salvo Quagliana. Alle cerimonie vi hanno preso parte, fra gli altri, numerosi docenti, il segretario generale del Comune Giovanni Impastato, il comandante della stazione Antonio La Rocca e il maresciallo Federica La Paglia, una delle referenti per la violenza di genere della Stazione Carabinieri di Monreale dove è stata istituita la stanza rosa.

“Abbiamo scelto di riunire tutti in un momento di raccoglimento davanti alla panchina rossa – ha detto l’assessore Sardisco – poiché lo riteniamo un luogo simbolo della lotta per l’eliminazione della violenza sulle donne che non conosce tregua”. Il sindaco Alberto Arcidiacono ha invitato i ragazzi a far tesoro di tutto quello che è accaduto e ad essere sempre attenti e vigili su qualsiasi forma di pericolo, chiedendo aiuto anche all’amministrazione che è sempre disponibile, per evitare che possano ancora succedere questi episodi. Lo stesso concetto è stato ribadito dal comandante della Stazione Carabinieri Antonino La Rocca, il quale ha aggiunto che la Stazione dei Carabinieri è a disposizione 24 ore su 24 per raccogliere tutte le segnalazioni di pericolo.

Contestualmente, nella Sala Novelli è stata esposta la Scarpa Rossa in ceramica realizzata dal maestro Nicolo’ Giuliano, che aderisce all’iniziativa promossa dall’Associazione Nazionale Città della Ceramica. Il primo cittadino, inoltre, ha partecipato ad altre manifestazioni che si sono svolte nelle scuole e anche all’Ospedale Ingrassia dove sono intervenuti i ragazzi dell’Istituto Statale d’Arte Mario D’Aeo che hanno curato una mostra.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.